SLOVACCHIA, UNO DEI 5 PAESI UE CHE NON APPOGGIANO L’INDIPENDENZA DEL KOSOVO

di REDAZIONE

Il forte sostegno della Slovacchia alla prospettiva di integrazione europea della Serbia e alla posizione di Belgrado sul Kosovo è stato espresso dal premier Peter Pellegrini, in visita nella capitale serba a fine maggio.

Parlando al termine di un colloquio con la collega Ana Brnabic, Pellegrini ha detto che il suo Paese è un convinto sostenitore dell’allargamento della Ue ai Balcani occidentali, e auspica che la Serbia potrà aderire all’Unione il più presto possibile. “Faremo di tutto per aiutare la Serbia in questo difficile cammino”, ha detto Pellegrini, che prima di incontrare Brnabic era stato ricevuto dal presidente Aleksandar Vucic.

La Slovacchia è uno dei cinque Paesi Ue che non riconoscono l’indipendenza del Kosovo – insieme a Spagna, Romania, Grecia e Cipro. E il premier ha ribadito oggi tale posizione, affermando di condividere pienamente gli argomenti di Belgrado al riguardo.

Pellegrini ha stigmatizzato l’imposizione dei dazi doganali maggiorati del 100% imposti da Pristina sull’import serbo e bosniaco, e ha criticato l’operazione di polizia condotta ieri nel nord del Kosovo a maggioranza serba. Bratislava, ha osservato, si aspettava una reazione più energica a tale operazione da parte della Ue. “Noi siamo preoccupati per il fatto che Pristina non rispetta gli impegni derivanti dall’accordo di Bruxelles (2013). Noi stiamo dalla parte della Serbia e saremo sempre critici su quello che fa Pristina”.

La Slovacchia, ha aggiunto, appoggia il dialogo ma il Kosovo deve rispettare gli accordi. Nei colloqui odierni è stato constatato l’ottimo stato dei rapporti bilaterali, con la dirigenza di Belgrado che ha ringraziato per il sostegno al cammino europeo della Serbia. La Slovacchia ha messo a disposizione oltre 140 poliziotti a rafforzamento dei controlli della frontiera serbo-bulgara nel contrasto all’immigrazione illegale. A margine dei colloqui i due capi di governo hanno firmato un accordo che da’ definitiva soluzione al debito della Serbia nei confronti della Slovacchia. (Ansa)

Print Friendly, PDF & Email
Rubriche FuoriDalMondo