STRASBURGO, DUE INDIPENDENTISTI VENETI A SOSTENERE LA CAUSA CATALANA

di FRANCO CAGLIANI Il conflitto catalano in corso, tra Barcellona e Madrid, ha segnato l’apertura formale delle sessioni del nuovo Parlamento europeo emerse dalle elezioni europee di maggio. Con migliaia di attivisti a favore dell’indipendenza che manifestano all’esterno del palazzo, sotto la vigilanza della polizia antisommossa, la breve cerimonia di apertura del parlamento di Strasburgo ha visto un deputato irlandese del Sinn Féin, Matthew Carthy, prendere la parola, con una foto di Carles Puigdemont in mano, e denunciando la non presenza di tre deputati catalani eletti come attacco alla democrazia. Carthy si è espressamente rivolto ad Antonio Tajani, il presidente uscente, per pronunciarsi sulla situazione dei parlamentari catalani assenti, ma il politico italiano ha completamente ignorato la richiesta. Poco prima, in una conferenza stampa, il portavoce del Parlamento europeo, Jaume Duch, è stato interrogato anche sui deputati catalani. Duch ha chiarito che, senza di loro, il Parlamento è “validamente costituito”, e ha insistito che non è la prima volta che, per vari motivi, non tutti…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche Indipendenze