sabato, Settembre 24, 2022
15.1 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Veneto, guadagnini cambia nome e simbolo al suo gruppo in regione

Da leggere

siamo-venetoRICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Il consigliere regionale Antonio Guadagnini ha presentato quest’oggi a Palazzo ferro Fini sede del Consiglio regionale il nuovo simbolo e il nuovo nome del suo gruppo politico “SiamoVeneto”, al centro di un bianco rosone quadrilobato inserito all’interno di un cerchio granata, evidente richiamo al colore della bandiera veneziana.

“Ho scelto un nome che richiamasse il sentimento identitario di comunità e, contestualmente, il ruolo attivo della cittadinanza: un comunità consapevole che rivendica i propri diritti”, ha spiegato Guadagnini. Entrato in Consiglio regionale come Indipendentista oggi Guadagnini ha voluto rimarcare con il nuovo simbolo e il nuovo nome come “il nodo centrale oggi non è tanto, o solo, l’Indipendenza, quanto l’appartenenza ad una comunità e la coscienza dei propri diritti ad iniziare dall’autodeterminazione. Dobbiamo uscire dall’impasse in cui ci troviamo oggi, dobbiamo manifestare quello che siamo, dobbiamo mostrarci senza paura e con orgoglio – ha continuato l’esponente indipendentista – ‘SiamoVeneto’ è una dichiarazione d’amore per la nostra terra inserita nel rosone quadrilobato del Palazzo Ducale di Venezia: ho rinunciato al Leone Marciano che se da un lato è simbolo condiviso, dall’altro è inflazionato a livello politico. Il richiamo a palazzo Ducale è un omaggio alla nostra storia, ma è anche un simbolo elegante e condiviso: appartiene al Veneto”.

Ai piedi del nuovo simbolo compare la dicitura “Diritto di decidere” e Guadagnini spiega che il passaggio rispetto al richiamo all’Indipendenza: “Il cittadino ha diritto di decidere – ha sottolineato Guadagnini – Non ho usato la parola Indipendenza ma ha posto alla base del nostro programma l’autodeterminazione e su questo terremo nei prossimi mesi ci mobiliteremo perché è necessario che i cittadini si esprimano anche sui temi e i problemi emergenti dei nostri giorni, dal gioco d’azzardo alla prostituzione, alla droga e via dicendo comprese le materie fiscali perché è impensabile che il cittadino-contribuente non possa manifestare il suo pensiero sui soldi che lo stato gli impone di pagare”. “A chi mi dice che l’Indipendenza non verrà mai concessa rispondo che l’autodeterminarsi è esercizio di potere costituente: nessuna Costituzione può impedire di esercitare il diritto ad autodeterminarsi, né può vincolare chi abita il futuro. Lo diceva benissimo Thomas Jefferson: la terra appartiene ai viventi e nessuna generazione può vincolare coloro che verranno a scelte immodificabili”.

Siamo Veneto: presentazioneSIAMO VENETO, il diritto dei veneti di decidere il proprio futuro. #Veneto #Indipendenza

Pubblicato da Antonio Guadagnini su Giovedì 31 marzo 2016

- Advertisement -

Correlati

1 COMMENT

  1. ti sfido a trovare un veneto in Veneto o in giro per il mondo che riconosce il simbolo che hai scelto come il proprio simbolo identitario… sono abbastanza avanti con gli anni per cui mi posso permettere di giudicare, e scusami se ti do del tu confidenziale, perché in fondo ti ho sempre visto come un bravo ragazzo…

    certo, non volevi discostarti tanto dalla rosa camuna della Lombardia sede del tuo partito di riferimento…
    sarebbe stato uno sgarbo a chi ti ha dato la possibilità di conquistarti uno scranno barattando tua indipendenza se veramente la sognavi… comunque ci hai messo il rosso mattone di sfondo con una punta di viola somigliante un poco a quello che fa da sfondo al Leon nella bandiera di San Marco.. avevo visto in giro anche una grossa margherita gialla…insomma, si sa, i colori attirano le farfalle, non penso però i Veneti…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti