sabato, Settembre 24, 2022
15.1 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Avanti confluisce in “pro lombardia indipendenza”

Da leggere

di REDAZIONE

Vi ricordate quando, circa un paio di mesi fa, vi parlavamo di “grandi novità riguardanti l’indipendentismo Lombardo”?
In realtà non si trattava di quelle scritte nel titolo, ma qualcosa di diverso che, per correttezza verso chi ci segue, va spiegato.

Circa un anno fa avevamo messo in campo una collaborazione stretta fra i tre movimenti indipendentisti e autonomisti Lombardi (Avanti, Pro Lombardia e FLF), che avrebbe dovuto portare ad una coalizione autonomista e indipendentista da candidare alle regionali del 2018, con l’obiettivo di creare, fin dal giorno dopo le elezioni, un movimento unico Lombardo che raccogliesse queste tre forze.

Purtroppo, le ormai note uscite pubbliche (che, usando un eufemismo, si potrebbero definire “piuttosto infelici”) del sindaco di Cantù, rappresentante del Fronte di Liberazione Fiscale, hanno messo in seria difficoltà dapprima il suo stesso movimento, poi tutto il direttivo della coalizione, calpestando e ignorando continuamente l’opinione dei suoi membri, seguendo linee comunicative e strategie completamente contrarie a quelle precedentemente concordate fra i movimenti fondatori. Questo ha causato la fine sostanziale di FLF (con l’abbandono dei principali esponenti), mal di pancia interni in Avanti (poi risolti grazie al confronto e alla mediazione interna nelle settimane successive) e un passo indietro da parte di Pro Lombardia, che legittimamente non voleva finire nel tritacarne mediatico. E così, nel giro di un anno è fallito il progetto di mettersi insieme per fare fronte comune sulle nostre tematiche.

Ma non ci siamo arresi.

Fallita l’esperienza della coalizione, comunque noi di Avanti siamo rimasti in buoni rapporti con Pro Lombardia, e abbiamo cercato una soluzione per poter lavorare insieme e cercare di presentarci alle regionali del 2018. E, dopo una lunga serie di incontri e confronto interno tra gli attivisti e i due direttivi, siamo arrivati alla conclusione che confluire in PLI, per noi, era la scelta migliore: una scelta dettata dal fatto che la priorità è allargare la base di attivisti che lavorano in tutta la Lombardia (a prescindere da nomi e sigle), dalla maggiore longevità del progetto di Pro Lombardia Indipendenza, nonché della possibilità di entrare così a far parte dell’European Free Alliance, il gruppo parlamentare europeo che riunisce i maggiori partiti indipendentisti del continente (come i catalani e gli scozzesi).

Quindi, con enorme dispiacere, oggi finisce de facto l’esperienza di Avanti Lombardia. Rimarrà depositato il simbolo e il movimento (e con esso il direttivo attuale, composto da Marco Avanzi, Matteo Baroni, Maurizio Milani, Germano Pizzi e Gianluca Zanchi), per evitare infinite trafile burocratiche ed eventuale appropriazione da parte di terzi. Porteremo le nostre esperienze e le nostre idee in un altro movimento, nell’ottica delle elezioni regionali lombarde del 2018, a cui cercheremo di partecipare.

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti