CANADA, ECCO COME È STATO IMPOSTO IL CONTROLLO DELLE ARMI

di PIERRE LEMIEUX In più di un secolo e mezzo, il Canada è passato da praticamente nessun controllo delle armi ad alcune delle restrizioni più dure sulle armi nel mondo occidentale. Come e perché è successo? In Arming and Disarming: A History of Gun Control in Canada, lo storico canadese R. Blake Brown della St. Mary’s University (Nova Scotia) cerca di rispondere a questa domanda. Prima della Confederazione che ha creato il Canada come lo conosciamo nel 1867, il controllo delle armi non esisteva, se non in rari periodi di emergenza. Così fu, ad esempio, sotto il regime francese. Blake Brown, però, documenta bene come le armi private siano rimaste libere dopo la conquista britannica del 1760. Solo durante i quattro anni di governo militare (1760-1764) i colonizzatori francesi (antenati dei franco-canadesi) vennero privati delle loro armi. Entro la metà del XIX° secolo, scrive Brown, le armi da fuoco divennero meno diffuse a causa della fine delle minacce indiane, alla fine dell’usanza del duello e all’ascesa…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche FuoriDalMondo