ECCO IL 20° SEGNALE DELLA RIPRESA: LA CAMPAGNOLO VA IN ROMANIA. A CASA 68 OPERAI

biciclettedi LUIGI CORTINOVIS

Ora che è stato approvato il Jobs Act, assumere sarà un piacere, una passeggiata. I posti di lavoro si creeranno e si moltiplicheranno, quasi come il pane e il pesce di evangelica memoria. Così disse il “nostro di fiRenzi”.

Ecco… si… vediamo subito un esempio fresco fresco frutto della panacea governativa: ” La Campagnolo, uno dei marchi più prestigiosi al mondo nel campo dei componenti per biciclette da corsa e non, delocalizza in Romania e annuncia il licenziamento di 68 lavoratori a Vicenza”. Ancora: “Mercoledì 21 gennaio scorso la direzione aziendale, ha annunciato ai rappresentanti dei lavoratori e a Fim e Fiom l’intenzione di procedere con una pesante ristrutturazione che colpisce la casa madre di Vicenza, cioè lo stabilimento principale del gruppo. E dei 68 lavoratori vicentini che rimarrano a casa, in larga parte sono operai.

Cribbio… direbbe l’alter-ego del presidente del Consiglio. Eh sì che le pizzerie sono tutte piene…

Rubriche TITALIC: la Ripresa c'è!