L’ATOMICA SU HIROSHIMA? NON FALSIFICATE LA STORIA DEI BOMBARDAMENTI

di PETER VAN BUREN Il 6 agosto di solito non fa notizia in America. Ma è un giorno segnato proprio da ciò che questa assenza: nel 72° anniversario della distruzione nucleare di Hiroshima e di circa 140.000 non combattenti, non si sente alcun bisogno di riflessione negli Stati Uniti. In un’epoca in cui gli esperti si preoccupano continuamente della perdita del senso morale in America a causa di un presidente offensivo e maleducato, l’unica nazione nella storia che ha impiegato un’arma di distruzione di massa su scala epica, contro una popolazione civile indifesa, senza tanti complimenti si scrollerà di dosso il senso stesso di un atto di immoralità. Ma noi il 6 agosto parliamo di Hiroshima. Dietro questa distruzione c’è il mito dei bombardamenti atomici, la creazione postbellica di una memoria collettiva di cose che non sono mai avvenute. Questo mito è diventato da allora la base della politica guerrafondaia americana e porta avanti gli orrori di Hiroshima, mentre si susseguono gli anniversari del 6…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche ControPotere