INCHIESTA: LA DIFFUSIONE DEL POSSESSO DI ARMI AUMENTA LA SICUREZZA

di SHELDON RICHMAN Le atroci sparatorie da parte di giovani nelle scuole pubbliche di tutto il paese hanno prevedibilmente sollevato nuove richieste di maggiori controlli sulle armi. Chi difende questi divieti commette un errore classico che di solito si associa alla politica economica. Ma si applica pienamente a tutte le politiche statali, incluso il controllo delle armi. Nel Diciannovesimo secolo, l’economista francese Frederic Bastiat spiegava che per comprendere davvero le conseguenze di una politica, bisogna considerare sia “ciò che si vede che ciò che non si vede”. Questa era anche la “sola lezione” insegnata da un discendete intellettuale di Bastiat come Henry Hazlitt, nel suo famoso libro “l’Economia in una lezione”. Hazlitt identificava la “persistente tendenza degli uomini a vedere solo gli effetti immediati di una certa politica, o i suoi effetti solo su un certo gruppo particolare, e a non indagare quali siano gli effetti a lungo termine di quella politica, non solo su quel certo speciale gruppo ma su tutti quanti. È la…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche FuoriDalMondo