di LEE CAMP 21 trilioni di dollari! Gli stessi numeri forniti dal Pentagono mostrano di non riuscire a fare tornare nei conti 21 trilioni di dollari. Sto proprio parlando di trilioni con la t. E potrebbe cambiare tutto. Ma ci torneremo in un attimo. Ci sono certe cose per le quali la mente umana non…

IMMIGRAZIONE E INDIPENDENZA: ECCO GLI SCENARI POSSIBILI

di PAOLO L. BERNARDINI Inizierò questo articolo con una lunga citazione dalla ricerca pubblicata da Money: “La cartina fotografa l’attuale situazione europea dopo la revisione fatta nel 2015. In 3 anni, come possiamo vedere dalle % di accoglienza migranti rispetto alle quote stabilite, solo Irlanda (148%) e Malta (128,2%) hanno addirittura superato le quote, seguite…

di LEONARDO FACCO Prima ancora che strettamente economico, il declino italiano – che non ha sosta – è figlio di una cultura terzomondista e sessantottina, democratica e progressista, dove il cosiddetto pauperismo ideologico è ben sostenuto, ed allevato, anche dalla Chiesa, che ha peraltro trovato in Papa Bergoglio una punta di diamante. Da tempo sui…

di MURRAY N. ROTHBARD L’esistenza e il dominio dello Stato dipendono dalla forza dell’abitudine, dal fatto che lo Stato esiste da secoli, ed è considerato un dato naturale ineludibile. Per dimostrare l’infondatezza della necessità dello Stato basta prendere in considerazione la tipica argomentazione in un ipotetico stato di natura, che è la seguente: se a…

ECCO COME L’UNIONE EUROPEA MANTIENE POVERI I PAESI POVERI

di JOSEPH HACKETT All’Unione Europea piace presentarsi come una forza globale operante per il bene, impegnata ad aiutare i paesi più poveri e a promuovere il loro sviluppo. Si vanta del suo programma di aiuti da 12 miliardi di euro, e si auto-definisce il  “donatore più generoso del mondo”. Per davvero crede di essere una…

di TOMASO INVERNIZZI Molti riducono a una provocazione l’idea di Beppe Grillo di introdurre la possibilità del sorteggio al posto delle elezioni almeno per un ramo del Parlamento. L’idea in realtà non è nuovissima ed è stata sperimentata nel corso della storia in vari modi e varie gradazioni dalla Boulé dell’Atene classica alla Venezia dei…

di WILHELM RÖPKE* Uno dei più pericolosi errori del nostro tempo è di credere che la libertà economica e la società che è basata su di essa non siano compatibili con le esigenze di un atteggiamento rigorosamente cristiano. Questa stravagante credenza è la causa di un fatto ben conosciuto, comune al vecchio e al nuovo…

di LEONARDO FACCO Ieri, nel LeoFacco Show, su Bordello Italia, ho parlato di argomenti che la “stampa nazionale nemmeno cita, se non sporadicamente e senza dare alcuna evidenza. Il caso Sudafricano e quello venezuelano, sulla scorta di quanto accaduto a Cuba e nello Zimbabwe gridano vendetta! Come al solito, il socialismo impoverisce e uccide e…

di DANIEL LACALLE La scusa di chi si chiede “cosa accadrà ai lavori meno qualificati?” nasconde la fallacia dell’interventismo. Il protezionismo, i sussidi, e il welfare non proteggono e non creano occupazione nei settori superati. Il modo di adattare i lavori di bassa qualificazione alla tecnologia è attraverso la formazione, ma la formazione vera, sul…

di REDAZIONE La dichiarazione fu redatta dalla cosiddetta Commissione dei Cinque, composta da Thomas Jefferson, principale redattore, John Adams, Benjamin Franklin, Robert R. Livingston e Roger Sherman. Fu ratificata a Filadelfia il 4 luglio 1776 dai trentatré delegati del secondo congresso continentale, chiamati padri fondatori o Founding Fathers. Nella dichiarazione si accusava il re, e…

di DANIEL LACALLE Non mi preoccupo per l’intelligenza artificiale, ma per la stupidità umana. Il dibattito intorno alla tecnologia e al suo ruolo nella società che ci aspetta, viene usato per ingannare i cittadini e spaventarli riguardo al futuro così che accettino di sottomettersi a dei politici che non possono e non vogliono proteggerci dalla…

di DANIEL FERNÀNDEZ MÉNDEZ* Quando la Prima Guerra Mondiale iniziò, molti analisti credettero che il gold standard internazionale avrebbe reso la guerra breve. Una guerra di logoramento non venne mai pensata possibile poiché gli effetti della disciplina del gold standard (la fuga di capitali e il deflusso d’oro) avrebbero dovuto frenare la capacità degli Stati…

di VÀCLAV KLAUS* Per uno come me, il comunismo non era solo un campo di studi accademico o un oggetto di curiosità. Non lo guardavo da lontano, come un osservatore passivo. Ebbi il triste privilegio di trascorrere 40 anni della mia vita in un simile sistema. Questa esperienza ci ha aguzzato la vista. La nostra…

QUANDO ARRIVA LA BANCAROTTA, GLI STATI SI FANNO PIÙ AUTORITARI

di DOUG CASEY Ritengo ci siano solo due buone ragioni per avere una notevole quantità di denaro: per mantenere un alto tenore di vita e per garantire la libertà personale. Certo, ci sono altri motivi minori, ma li lascio da parte. In sostanza, i soldi ti danno la libertà di fare quello che vuoi, e…

LETTURE PER L’ESTATE, UNA GRANDE OFFERTA SCONTATA DEL 60%

di REDAZIONE La Libreria del Ponte lancia una promozione estiva su un’importante collana realizzata grazie alla collaborazione di tre editori: Leonardo Facco,  Rubbettino e IBL. È un’occasione unica per procurarsi, a un prezzo molto scontato, numerosi testi di autori come Sergio Ricossa, Bruno Leoni, Pascal Salin, Anthony de Jasay, Alvaro Vargas Llosa, Alberto Mingardi e…

di LEONARDO FACCO Durante tutta la giornata di ieri, il chiacchiericcio bipolare (derivazione della famosa sindrome) s’è dedicato al voto dei ballottaggi di domenica scorsa, nei quali persino nella rossa Toscana (Siena e Pisa ad esempio), il Pd ha ceduto il posto all’avanzata del penta-leghismo. La stampa del regime s’è sbizzarrita nel titolare come da…

di LEONARDO FACCO La caccia all’evasore non poteva non entrare fra le parole d’ordine del nuovo governo, con tanto di plauso dei mebri scelti della stampa igienica. Non c’è ente amministrativo che non abbia una tassa ridicola da farsi pagare, da quella sull’ombra a quelle di soggiorno. Insomma, più lo Stato (e le sue propaggini)…

di GEORGE REISMAN Le attività sul mercato nero comportano altri crimini. Sotto il socialismo di fatto, la produzione e la vendita di beni nel mercato nero comporta il mancato rispetto delle regolamentazioni statali riguardanti la produzione e la distribuzione, così come il non rispetto dei controlli sui prezzi. Per esempio, gli stessi beni che sono…

di GUGLIELMO PIOMBINI Pubblichiamo un estratto del libro di Guglielmo Piombini e Giuseppe Gagliano, “Riscoprire la Scuola Austriaca. La sfida di Mises, Hayek e Rothbard a Marx e Keynes”, appena pubblicato da Leonardo Facco Editore in collaborazione con goWare (p. 144, € 11,00). Il libro è ordinabile presso la Libreria del Ponte cliccando su questo…

di LEONARDO FACCO Procede spedito, senza che alcun suddito si metta di traverso, l’attacco al contante. Stavolta tocca agli stipendi finire nel mirino. Avverte il Fisco: “Nuove regole per il pagamento degli stipendi: dal 1° luglio 2018 entra in vigore il divieto dei contanti e sarà necessario corrispondere le retribuzioni ai lavoratori soltanto con mezzi…

di GEORGE REISMAN Il mio proposito oggi è quello di sostenere due punti principali: 1-Mostrare perché la Germania nazista era uno Stato socialista, e non capitalista. 2-Mostrare perché il socialismo, inteso come un sistema economico basato sulla proprietà statale dei mezzi di produzione, richiede una dittatura totalitaria. L’identificazione della Germania nazista come uno Stato socialista…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi