giovedì, Settembre 29, 2022
13.8 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Siamo veneto: assordante silenzio dell’europa sull’arresto di puigdemont

Da leggere

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Quanto sta accadendo in Catalunya nel silenzio totale dell’Europa, lascia sconcertati. La Spagna pensa di mettere il bavaglio alle aspirazioni indipendentiste del Popolo catalano a suon di arresti; comportamento indegno e criminale attuato da uno Stato membro dell’Unione Europea. 

Antonio Guadagnini di Siamo Veneto, dopo l’arresto in Germania di Puigdemont afferma come: “la Spagna è lo Stato che sta arrestando politici considerati dissidenti politici eletti democraticamente dai cittadini di Catalunya. Questo deve essere chiaro e denunciato da tutti coloro che ritengono la democrazia un fondamento del proprio agire. La repressione in atto dalla Spagna, paragonabile ai peggiori regimi anti-democratici come quello turco, è dovuta all’incapacità di instaurare un dialogo politico con i catalani, probabilmente perché conscia di come l’indipendenza della regione catalana sia solo una questione di tempo. E allora ecco gli arresti in massa dei leader politici e della società civile colpevoli solo di aver fatto esprimere democraticamente il proprio Popolo. in questo modo l’Ue si rende complice di uno scempio che mina ancora di più la sua credibilità”.

Prosegue poi Antonio Guadagnini: “Il silenzio dell’Unione Europea è poi assordante e dimostra la totale incapacità politica di gestire situazioni di crisi interne all’Unione. La stessa Europa ligia a richiedere i “Caschi Blu dell’ONU” in giro per il mondo, è invece addormentata quanto serve un intervento a sostegno di una Regione europea che vede negati i suoi diritti fondamentali preferendo invece voltarsi dall’altra parte. Ma il “problema” catalano non sarà che il primo, sono decine le Regioni europee in cammino verso l’indipendenza dai rispettivi Stati nazionali e mettere la testa sotto la sabbia servirà solo a rinviare l’inevitabile”.

Antonio Guadagnini

Consigliere regionale Siamo Veneto

- Advertisement -

Correlati

3 COMMENTS

  1. l’Europa è diventata l’URSS di un tempo nei confronti dei popoli che vi abitano, altro che culla e salvaguardia dei diritti degli uomini… è una nullità nei loro confronti che pesa come un macigno sulle loro teste ingigantendo col suo silenzio complice la forza oppressiva degli stati che oggi la compongono… che delusione!
    Irrigidita nelle sue gigantesche strutture, anchilosata nel pensiero e ipnotizzata dal potere bancario, è un moloch che nel giro di pochi decenni ci troviamo sulle teste, incapace ormai di recepire le istanze della base su cui è andata formandosi, e sembra nata per distruggere la vitalità dei popoli che ribollono all’interno di confini diventati dei mortali reticolati… a che serve allora? se è diventata la semplificazione delle trattative delle classiche grandi potenze che oggi si fronteggiano, vale il principio liberti tutti! Londra infatti l’ha capito… e noi, stati ancora dentro i fili spinati, chi siamo? dobbiamo sottostare all’invenzione di Bruxell? rendiamoci conto che è diventata il sogno cristallizzato dei confinati di Ventotene che avevano nel cuore l’URSS… ma i tempi son passati e i popoli si sono risvegliati e camminano verso un futuro che vogliono costruire per ritrovare se stessi e la loro vitalità e ill loro diritto di esistere..

    • Scrivevo ma fui sempre poco considerato, nel senso intendo, che noi oggi siamo come canarini in gabbia. Lo dissi anche nelle assemblee dei lavoratori in una multinazionale dedesga.

      Si misero a ridere i militonti della tri+1 murti.
      Io li chiamavo tre moschettieri + d’artagnan. Banda dei quattro… che regna e vive e vegeta da sempre.

      Canarini in CHEBA con il miglio, e uno fece un sorriso pensando a GFMiglio, piu’ l’altalena e l’osso di seppia o roba del genere.
      Ci mettono pure la fettina di POMO (mela).
      Ci aprono lao sportellino e se lo dimenticano aperto. Ma, noi, non ne approfittiamo per scappare. Anzi. Lo chiudiamo come quando si va a dare il voto per perpetuare questo andazzo di merrrrdddd…!!

      Ci va bene cosi’.
      Pensioni grosse a noi… come se a pagarle fossero loro e cioe’ i capitribu’ e gli stregoni.
      Robe che se davvero il gregge si svegliasse succederebbe il triplo di quello che successe in Francia con i Robespierre. Che bravi sti KOMUNISTI (vale solo una famigliuola) a darla a bere.
      Parti’ Oliver Cromwell a fare il PRIMO KOMUNISTA.
      Non gli ando’ del tutto bene al popolo tanto che tornarono al RE..!
      Il GREGGE ha bisogno non di pensare a come governarsi, ma lui, il gregge, vuole solo brucare e fare lana.
      Ecco perche’ mai e poi mai lui si scegliera’ il pastore.
      Gia’, URSS docet… ma sara’ vero..?
      Certo che e’ vero, ma la seminano talmente bene che non vediamo ne la gabbia e ne la dittatura.
      Ci vorra’ un miracolo o un tsunami..?
      Per me solo un TSUNAMI puo’ DISINCANTARE LA MASSA detta GREGGE.
      Preghiamo….

  2. L’Europa non puo’ parlare. Si porrebbe fuori dalla legge sovrana quando fa mooolto comodo.
    Pensate ai serenissimi…
    Tutti sanno e per questo tacciono, che e’ reato dividere gli stati. C’e’ chi l’ha scritto esplicitamente, altri lo sottintendono.
    Il silenzio e’ puramente politico proprio per non essere correi con i fuorilegge secessionisti.
    Diciamola brutalmente: l’occidente e’ sotto una DITTATURA DEMOKRATIKA.
    Alla DDR maniera… circa.
    In tutti gli stati dove si parla di democrazia in effetti si tratta di dittatura… appunto demokratika.
    Se osservate tutti gli indipendentisti arrivano la’ ma poi si fermano e per far vedere che stanno facendo SEGNANO IL PASSO..!
    Altrimenti facendo c’e’ la GALERA DEMOKRATIKA..!
    Cosi’ ho detto e cosi’ sia scritto (dal tempo dei FARAONI ad oggi, si, non e’ cambiato nulla).
    Auguri sognatori ma ancora per poco perche’ metteranno il reato di sogno e poi di respirare.
    Scommettiamo..?! Detta alla WM maniera…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti