IO PADANO VOTERÒ NO, VI SPIEGO PER QUALE MOTIVO

di GIANFRANCESCO RUGGERI L’i-taglia è uno stato straniero occupante ed invasore che regolarmente ci rapina, ci discrimina e ci umilia. Nonostante questa premessa mi accingo ad affrontare la questione referendum, e sono costretto a farlo, non perchè sia affascinato dalle esotiche vicende politiche dello stivale tricolore, ma perché volenti o nolenti tali vicende ci riguardano. Personalmente ho deciso di votar NO, ma non voglio entrare nel merito della riforma, né voglio raccontarvi cose tecniche e noiose, per spiegarvi la mia decisione mi basterà dirvi che votar NO è un atto di legittima difesa e per averne la prova basta ascoltar le argomentazioni dei favorevoli. Renzi e soci da giorni vano in giro sostenendo che se vincono loro non ci saranno più regioni dove la sanità non funziona, perché è inaccettabile che in alcune regioni i nuovi farmaci salvavita vengano forniti ai pazienti con tre anni di ritardo rispetto ad altre regioni. Come dargli torto, è inaccettabile che ciò accada, peccato solo che la sua soluzione…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Rubriche PensieroLibero