domenica, Luglio 25, 2021
26.2 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

La virologa li meng yan: il virus è stato prodotto dai cinesi

Da leggere

di REDAZIONE

Un virologo ha affermato che il governo cinese ha nascosto l’epidemia di coronavirus e che produrrà prove scientifiche del fatto che il virus è stato prodotto dall’uomo.

Il rispettato virologo cinese Li-Meng Yan, specializzato in virologia e immunologia presso la Scuola di sanità pubblica di Hong Kong, ha affermato che Pechino conosceva il coronavirus ben prima che iniziassero ad emergere i rapporti. Da allora è stata costretta a fuggire da Hong Kong temendo che la sua vita sia in pericolo, ed è apparsa oggi su Loose Women da un luogo segreto, rivelando che il governo cinese aveva “rimosso tutte le sue informazioni” dai database del governo.

La dott.ssa Yan ha affermato che i rapporti secondo cui il Covid-19 ha avuto origine in un mercato umido a Wuhan sono una “cortina fumogena” e che ha intenzione di pubblicare un rapporto che sostiene abbia prove che il virus sia prodotto dall’uomo. Alla domanda da dove proviene il virus, lo scienziato ha risposto: “Proviene dal laboratorio di Wuhan”. “La sequenza del genoma è come un’impronta digitale umana”, ha detto. ‘E in base a questo puoi identificare queste cose. Userò [questa] prova per dire alle persone perché è arrivata dal laboratorio in Cina, perché sono loro che l’hanno fatta. ‘Chiunque, anche se non hai conoscenze di biologia, sarà in grado di leggerlo, controllarlo, identificarlo e verificarlo tu stesso. “È fondamentale capirlo, non possiamo superarlo, sarà pericoloso per la vita per tutti.”

Ha affermato che prima di fuggire dal suo paese, le sue informazioni sono state cancellate dai database del governo e che ai suoi colleghi è stato “detto di diffondere voci su di lei”. “Questo è un po ‘di buon senso per i cinesi”, ha detto. ‘Sappiamo che sotto il governo cinese [sono a rischio] ‘Hanno cancellato tutte le mie informazioni e hanno anche detto alle persone di diffondere voci su di me, che sono una bugiarda, non so niente, ho appena ucciso un criceto in laboratorio. Cercheranno di controllare la mia famiglia e i miei amici e poi improvvisamente non esisto. ‘ Il virologo aveva sede presso una prestigiosa università di Hong Kong, uno dei centri leader al mondo per la ricerca sulle malattie infettive e una parte fondamentale della rete epidemiologica globale dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

Yan afferma di essere stata una dei primi scienziati a studiare il coronavirus che sarebbe diventato noto come Covid-19, e sostiene che alla fine di dicembre 2019 le è stato chiesto dal suo supervisore dell’Università di esaminare uno strano gruppo di casi simili alla SARS. che era esploso nella Cina continentale. Attraverso i suoi contatti medici e scientifici afferma di essere incappata in un insabbiamento di proporzioni epiche, ma le sue prove sulla trasmissione umana e le affermazioni che Pechino distorce deliberatamente i dettagli delle origini del virus sono state ignorate. Mentre il bilancio delle vittime aumentava, la dottoressa Yan sentiva di avere il dovere morale e scientifico di denunciare la copertura, e ora si nasconde dopo aver viaggiato negli Stati Uniti e teme che la sua vita sia in pericolo.

‘Ero un medico e un dottore di ricerca, ha detto Yan,’ lavoro con un gruppo dei migliori esperti del mondo e poiché avevo i miei due diplomi dalla Cina continentale, sono stato quello incaricato di fare le indagini segrete sulla nuova polmonite in Wuhan. Durante la mia indagine, quello che ho scoperto l’ho riferito al mio supervisore, non c’è stata risposta, perché tutti erano preoccupati. ‘Così ho taciuto, sapevo che dovevo dirlo alla gente perché è urgente e sul racconto di un famoso YouTuber cinese negli Stati Uniti è stato detto al mondo [che] la Cina aveva scoperto la situazione Covid e [quella] umana a umana la trasmissione esiste già”.

 Yan ha affermato di aver visto “nessuno rispondere” alle sue segnalazioni di trasmissione da uomo a uomo e che mentre c’è paura intorno al governo cinese, “non poteva tacere”. Fin dall’inizio, ho deciso di diffondere questo messaggio nel mondo ed è stato molto spaventoso nel mondo perché sono un medico e sapevo che se non avessi detto la verità al mondo me ne pentirò anch’io in futuro .

QUI IL PAPER SCIENTIFICO RELATIVO AL CASO COVID-LABORATORIO

CLICCA SULL’IMMAGINE PER L’INTERVISTA VIDEO

 

- Advertisement -

Correlati

2 COMMENTS

  1. Come sono convinto che la sopravvalutazione di un virus influenzale sia un espediente politico per rafforzare i poteri statali, così sono scettico sulla volontarietà del governo cinese di creare appositamente un virus. Non se ne capiscono gli scopi dal momento che si rischia l’isolamento diplomatico internazionale con conseguenze economiche nefaste. Volevano diffondere il virus in occidente per dominarlo? Lo stanno già dominando tecnologicamente, a che gli serviva creare qualcosa con conseguenze rischiose sul piano della salute fisica anche per gli esponenti ai vertici del partito comunista cinese? La verità è che la sostituzione del “nemico al confine” con il “virus alle porte” avvantaggia tutti i governi, specialmente quelli più votati al centralismo. Gli avvantaggiati, al posto delle industrie d’armi, sono le case farmaceutiche. Lo scenario non cambia se al posto del Vate inneggiante alla patria, troviamo il virologo o lo pseudo tale che finge di inneggiare alla salute: dai balconi sempre l’inno nazionale si esegue. Con la benedizione di chi quell’inno dovrebbe odiarlo almeno dal venti settembre del 1870.

    • Appurato, ormai, che la sopravvalutazione epidemica è assoluta, rimane però da porsi qualche altra domanda sul perché questo virus sia stato lo strumento perfetto di un esperimento socio-economico-politico che continua a gonfie vele. Nel libro Coronavirus Stato di paura, abbiamo scritto che non avremmo trattato la questione vaccino e la questione origine del virus, benché un premio Nobel abbia fatto affermazioni importanti. Credo sia giusto il momento di cercare di scoprire che altro si nasconde dietro questo piano infernale, perchè tale è! Non rendersi conto che si tratta di un vero e proprio attacco planetario contro la cultura occidentale, i suoi valori e quel poco di capitalismo e libero mercato esistente mi pare grave. Ohhi, stiamo vivendo secondo una folle “nuova normalità”, che peraltro tanto piace agli utili coIDIOTI lib qualcosa. Quindi, vista la fonte, mi pare che la notizia meriti di essere divulgata. Dopodichè vedremo. Nota a margine: LA CINA E’ UN CRIMINALE ED EFFERATO REGIME COMUNISTA, che ha scelto di distruggere Hong Kong, da sempre un baluarado del capitalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisement -

Articoli recenti

error: Content is protected !!