di GIANFRANCESCO RUGGERI La perdita di Gilberto Oneto è stata un colpo duro, durissimo, perché Gilberto era un grande indipendentista e un vero maestro, ma non solo, era molto di più. Quando la Lega aveva incominciato a sbandare lui aveva mantenuto salda la rotta, era così diventato una guida per tutti noi, quando poi lo…

di GIANLUCA MARCHI Quante volte l’ha scritto il nostro compianto e indimenticabile Gilberto Oneto? Centinaia, se non addirittura migliaia: il problema è l’Italia, punto. Tutto il resto è fatto di chiacchiere, di politica all’italiana o meglio per gli italiani, cioè coloro che son usi lamentarsi di qualsiasi cosa, ma son pronti a saltare sul carro…

di ARTURO DOILO A Bologna, Matteo Salvini ha ufficializzato la fine dell’impegno (poco serio in vero) della Lega Nord a favore dell’indipendentismo, annunciando peraltro che, molto presto, dallo statuto del partito verrà cassato quel “famoso” articolo 1, per cui la Lega Nord si sarebbe dovuta battere per l’Indipendenza della Padania. All’ultimo, recente, congresso della Lega…

di ROBERTO STEFANAZZI BOSSI Caro direttore, permettimi un mio piccolo ricordo del caro amico Gilberto. Gilberto Oneto ci ha lasciato già da una settimana, eppure non mi pare ancora vero. Ero a conoscenza della sua malattia, non ne faceva mistero, forse lui era già pronto all’ultimo concedo, ma noi tutti no, io no. La notizia…

di ALESSANDRO VITALE Scrivere un ricordo di Gilberto Oneto in questi giorni, a poca distanza dalla sua prematura scomparsa, è stato difficile. Avrei voluto farlo di getto, ma le emozioni che quella dipartita suscitava, il senso di impotenza e di vuoto – al solo pensiero di non poterlo più incontrare e discutere con lui di…

di EUGENIO FRACASSETTI Ciao Gilberto, è con un senso di frustrazione – di tipo razionale prima ancora che emotivo (la morte è pur sempre un fenomeno naturale!) – che ho appreso la notizia della tua partenza per l’ultimo tuo viaggio. In un Paese “normale”, in un Paese stretto attorno alla sua storia, alle sue origini,…

di FRANCO DI BRACCIO* E’ da parecchio che non vado ai funerali. Non riconosco la assenza fisica perché so benissimo che la temporanea presenza su questa terra, prima o poi evapora, sì evapora e ha un senso se lascia qualcosa, un segno, un pensiero, una immagine, una traccia qualsiasi per testimoniarne il passaggio. Non posso…

di REDAZIONE È morto ieri Gilberto Oneto, l’intellettuale che più di tutti dopo la morte di Gianfranco Miglio ha interpretato le aspirazioni del mondo culturale autonomista settentrionale. Nato nel 1946, sul piano professionale Oneto si mise in luce come esperto del rapporto tra urbanistica e territorio. La vera passione della sua vita fu però la…

di PAOLO L. BERNARDINI La notizia mi giunge nel freddo di una capitale nordica, Amburgo. Dove pure sono conservate, e non solo nel nome, quelle tracce di “libera città anseatica”, che la rendono tuttora, una lunga ombra di libertà che ombra non è, ma luce, anche interiore, una delle metropoli più ricche non d’Europa, ma…

di REDAZIONE Si è spento a Belgirate (Vb), dopo lunga malattia, l’architetto, giornalista e scrittore Gilberto Oneto, nato a Biella 69 anni fa. Amico e collaboratore del professor Gianfranco Miglio, ne aveva raccolto l’eredità spirituale impegnandosi nella causa dell’autonomismo della regione padano-alpina. Ricercatore e divulgatore dei simboli dell’identità culturale dei popoli padano-alpini – a lui…

ASSOCIAZIONI E GRUPPI, IL LORO SALUTO A GILBERTO ONETO

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO La scorsa notte Gilberto Oneto ci ha lasciato, creando un grande vuoto in tutti noi che lo abbiamo conosciuto e che abbiamo avuto il privilegio di trascorrere molto tempo insieme ascoltandolo, spesso rapiti dai suoi infiniti interessi, e confrontandoci con lui sulle battaglie culturali e ideali che condividevamo. Prima di tutto un…

di STEFANO BRUNO GALLI Ci teneva davvero tanto, Gilberto, a quel cognome così strano e così originale, che lui usava più del suo nome di battesimo. Anche se ci conoscevamo da tantissimi anni – una trentina – solo con il cognome continuava a firmare le tante mail che ci siamo scritti fino a pochi giorni…

di GIANFRANCESCO RUGGERI Gianluca Marchi e Leo Facco hanno già ricordato in modo impeccabile il grande Gilberto Oneto. Il loro è il ricordo di chi Gilberto l’ha conosciuto bene, di chi dopo anni di collaborazione aveva un rapporto di profonda amicizia personale.   Con queste brevi note mi permetto di dare voce anche ai tanti che…

di GIANLUCA MARCHI “Sei una delle poche persone che ammiro senza se e senza ma”. Lui, Gilberto Oneto, non ha fatto in tempo a leggere questa frase, perché se n’è andato in serata, portato via dalla malattia, ma con quelle parole concludevo una mail che gli avevo inviato nel pomeriggio. Per tutto il giorno ero…

di LEONARDO FACCO Domenica scorsa, prima che io partissi per Tenerife, ho sentito, al telefono, Gilberto Oneto. Nonostante parlasse a fatica, ansimando, era il solito Gilberto di sempre: “Vai ancora in mezzo ai Guanche?”, mi ha detto con quel fare guascone, che spesso usava nei miei confronti, giusto per mantenere l’abitudine di prendermi, amichevolmente, per…

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO Celti: rituali marziali sulle montagne della Carnia di Giancarlo Minella. La mostra di Zuglio presenta una serie di siti d’altura friulani (ma non soltanto) che rivelano frequentazioni celtiche con l’esecuzione di un particolarissimo rito, il “sacrificio delle armi”. Celti e Veneti di fronte a Roma: scontri e incontri in mostra a Brescia…

di GILBERTO ONETO A Milano, organizzato in pompa magna dalla Regione Lombardia, si è tenuto un convegno sulle autonomie locali con la presenza di un lungo elenco di rappresentanti di amministrazioni regionali d’Europa e del mondo. Si sono salmodiate le lodi dell’autonomia e l’insostituibile importanza delle istituzioni locali nella salvezza dell’umanità: tanti interventi, tante personalità…

di GILBERTO ONETO I grandi difetti-colpe-errori  che hanno guastato la Lega trasformandola da movimento di libertà in partito “ordinario” sono stati essenzialmente tre: 1) Le “cattive compagnie”, le alleanze sbagliate, la voglia di potere, di governo e di poltrone; 2) La perdita della connotazione territoriale, della necessità di distinguersi e contrapporsi all’italianità: s’è mai visto…

di GILBERTO ONETO Era cominciata con l’Euro, poi è venuta fuori la storia della Volkswagen: nell’italico stivale è scoppiata la solita bagarre antitedesca, piena di luoghi comuni, pirlate e trivialità. Nell’italica storia l’anti-tedeschismo è una costante che imperversa e poi scompare come un fiume carsico per ritornare prepotente in superficie, soprattutto nei periodi di crisi.…

di ENZO TRENTIN Le elezioni in Catalogna del 27/09/2015, e il referendum del 18/09/2014 per l’indipendenza della Scozia, hanno dato spazio agli indipendentisti autoctoni per elaborare le più diverse speculazioni politiche, ipotizzando più scenari istituzionali. Gilberto Oneto in questo articolo  [VEDI QUI] ha affrontato alcuni aspetti oggettivi della questione per la quale il Potere è…

di GILBERTO ONETO In Catalogna gli indipendentisti hanno preso la maggioranza in Parlamento. Tutta la stampa centralista ha sottolineato con soddisfazione lo scampato pericolo della mancata maggioranza assoluta di indipendentisti fra gli elettori: solo il 47,9%! Sappiamo che è una balla e che in realtà sono attorno al 55% ma questo è quel che è…

error: Content is protected !!