martedì, Agosto 16, 2022
24.3 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Indipendenza del friuli, da ieri si può votare il plebiscito digitale

Da leggere

plebiscitofriulanodi FRANCO CALLIGARIS 

Mentre in  Veneto è divampata la polemica tra i dirigenti di “Plebiscito.eu“, in Friuli, da ieri sino a fine mese (31 ottobre) si potrà votare per l’indipendenza del Friuli. Un altro plebiscito digitale insomma, con la seguente domanda a cui rispondere: Vuoi che il Friuli diventi una repubblica indipendente e sovrana?.

Al Messaggero Veneto, Adriano Biason, uno degli organizzatori della consultazione, afferma: «Il numero dei votanti e le difficoltà che sicuramente gli elettori incontreranno sono relativi, nel senso che questo referendum rappresenta il primo passo di una lunga strada. Questo è l’atto di nascita perché le elezioni saranno ripetute ogni anno come pure la nomina del parlamento friulano i cui candidati in lista sono 11». (I candidati li trovate cliccando qui)

E chi certificherà il voto (considerato peraltro che in Veneto si aspetta ancora la certificazione, mesi dopo il voto)? Eccoli:

Res Publica Furlane [email protected]
Biason Adriano [email protected] 3663107491 Provincia di Udine e Pordenone
Ranero Bertolucci [email protected] All the world!
Fabio Brusini [email protected]. 3935286904 Provincia di Udine
Alessandro Groppo Conte [email protected] 349/4655222 Provincia di Udine
Loris Cao Provincia di Pordenone 3408404607
Marco Serafin 3662667223 [email protected] Provincia di Udine
Gian Carlo Cesarin [email protected] Provincia di Pordenone

Mentre la polemica divampa sulla Rete, chi ha organizzato fa sapere che forniranno i risultati ogni 3-4 giorni, fino alla chiusure delle urne elettroniche.

- Advertisement -

Correlati

1 COMMENT

  1. mi sembra di capire che la certificazione è tutta interna alla zona interessata alla votazione e vedo rappresentanti della Provincia di Udine e della Provincia di pordenone…
    Nel Veneto invece questo non si è potuto realizzare perche le istituzioni sono sempre rimaste fuori e lo sono tuttora perchè si aspettavano il permesso da Roma…o dalla Lega…
    Risultato: i Veneti hanno votato ugualmente grazie all’iniziativa di Plebiscito2013 nato al di fuori dei partiti e la certificazione dei risultati se l’è cercata a livello internazionale, cioè esterno… abbiamo notizia che in questi giorni la commissione ha concluso i suoi lavori e a breve invierà la relazione conclusiva…
    Ogni popolo alla fine partendo dalla sua realtà deve trovare la strada per potersi pronunciare circa il suo destino… la tecnologia aiuta, l’intelligenza delle persone e, soprattutto, la concordia concorrono a superare le difficoltà e ad abbreviarne i tempi!
    Ormai comunque è certo: non si possono fermare i popoli in cammino verso la libera espressione della propria volontà… il Veneto da anni lo aveva capito, ma ultimamente è il Regno unito che ha fatto scuola nel mondo!.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti