di REDAZIONE Quella del 18 Giugno prossimo, non sarà semplicemente la presentazione di un libro, ma un evento con tutti gli autori e due ospiti di rilievo internazionale. Insomma, un’occasione da non perdere quella del lancio di “CORONAVIRUS: STATO DI PAURA. Storia controversa e documentata di una pandemia”. Quando è cominciata, con una violenza senza…

di ROMANO BRACALINI I giornali stranieri sono tornati a descrivere l’Italia come un paese intristito, sfiduciato, caotico e violento; e gli italiani ce la mettono tutta per confermare il quadro. Milano, che un tempo imponeva il suo stile di rigore al paese, ha perduto il ruolo storico di “capitale morale”. Roma, al contrario, ha accentuato…

di REDAZIONE Canale Italia, intervista a Leonardo Facco CLICCA E ASCOLTA…

L’ARABA FENICE DELL’INDIPENDENTISMO VENETO

di ENZO TRENTIN Il mitologico uccello che rinasce dalle proprie ceneri dopo la morte, e proprio per questo motivo simboleggia anche il potere della resilienza, ovvero la capacità di far fronte in maniera positiva alle avversità, coltivando le risorse che si trovano dentro di noi, è riapparso il 2 giugno 2020 a Santa Lucia di…

di SHELDON RICHMAN Sono incline a pensare a George Orwell e a F. A. Hayek allo stesso tempo. Entrambi mostrarono un grande coraggio nello scrivere parole di verità, senza lasciarsi fermare dalle conseguenze che li attendevano. Entrambi davano importanza alla libertà, anche se la concepivano diversamente. Orwell, un uomo di “sinistra,” non poté rimanere in…

di GIOVANNI BIRINDELLI “Italiani come parassiti’. L’ira di Meloni contro il giornale olandese che rappresenta gli italiani sulla spiaggia mentre gli olandesi lavorano duro. ‘Di Maio convochi l’ambasciatore”. “Ambasciatore? La convoco perché 1+1=2″. Li puoi chiamare come vuoi: parassiti o tax consumers, che fa più figo. Puoi convocare quanti ambasciatori vuoi. Ma non puoi eliminare…

LE PECORE HANNO MOLTA PIÙ DIGNITÀ

di MATTEO CORSINI In un articolo sul Sole 24 Ore, Riccardo Sorrentino valuta i primi effetti della pandemia sui dati economici di diversi Paesi, concludendo che, per ora, parrebbe che l’impatto appaia indipendente dalla scelta di operare una chiusura più o meno rigida delle attività produttive. Scrive Sorrentino: “È stata la domanda che ha tormentato…

di ALESSANDRO MORANDINI Roberto Agirmo sembra, tra i leader del variegatissimo mondo che in Veneto interpreta la presenza dello stato italiano come elemento negativo, la persona che meglio ha compreso, ed in anticipo, non solo la necessità una lotta politica di lungo respiro, ma soprattutto la modalità generale a cui questa lotta si deve conformare.…

di ANTONIO BELMONTESI Uno dei principali motivi dell’indiscutibile scarsa qualità del sistema di istruzione italiano è la mediocrità del corpo docente. Poche eccezioni, e non lo rimarcherò più, non possono impedire di sottacere un generalizzato livello di approssimazione e svogliatezza nel modo di dedicarsi all’insegnamento, accompagnato in troppi casi da una modesta preparazione. Gli insegnanti…

di PAOLO L. BERNARDINI Come un tormentone inevitabile, da anni, ci viene propinato, in tutte le salse, il megadipinto “Il Quarto Stato”, generalmente da nostalgici del socialismo (ma quale nostalgia, non vedete che si è perfettamente realizzato, lo Stato ci toglie tutto…), cineasti sussidiati, storici e cantanti, quelli che evidentemente vorrebbero che anche il poco…

di MATTEO CORSINI Parlando con chi ha figli in età scolare, la situazione che mi viene rappresentata è quella di una sostanziale arretratezza della scuola pubblica (che, di fatto, è monopolista in Italia) dal punto di vista delle strutture e delle dotazioni tecnologiche. Gli esperimenti di insegnamento online di questi mesi di chiusura delle scuole…

di REDAZIONE La piaga comunista, soprattutto nella malconcia Italia è palese. Tra rifondatori, sinistra diessina, cinquestelle, cespugli verdi e un centrodestra collettivista e patriottico schiavo delle idee sinistre le percentuali di consenso per chi non ha a cuore la libertà è maggioritaria. Quel figuro di Chavez e lo spettro del socialismo del XXI secolo appaiono,…

SUICIDI PER COVID: ALTRA STRAGE DI STATO

di PAOLO L. BERNARDINI E’ di oggi 6 maggio la notizia del suicidio di un imprenditore napoletano, schiacciato come infiniti altri dalla disgrazia non tanto del virus, quanto da quella (ben peggiore) del governo che ha gestito la crisi dal virus derivata. I giornali non hanno diffuso il suo nome, aveva 57 anni – la…

di LEONARDO FACCO Un tempo, quando il giornalismo italiano era ancora degno di considerazione, se dicevi Giannini pensavi a Guglielmo, ovvero ad un eccelso intellettuale degno di tale nomea. Guglielmo era un brillante giornalista e commediografo napoletano, le cui idee politiche si potrebbero riassumere nel motto “Non ci rompete le scatole”! Non a caso, insofferente…

di ENZO TRENTIN Questa vecchia storia raccapricciante fu raccontata da Robert Lee Scott Jr. nel periodico “Damned to Glory”, una serie di racconti patriottici pubblicata da Scribner nel 1944. Fu ristampata in “The Reader’s Digest” nel gennaio 1945 come il “Velivolo fantasma”. Ecco la storia raccontata all’epoca dal colonnello Scott: Nel maggio 1941, un pilota…

di PAOLO L. BERNARDINI Quando una civiltà giunge alla propria fine, quando un governo o molti governi condannano i cittadini di una comunità ad una vita che assomiglia alla mera sopravvivenza, uno stato vegetale dello spirito e della carne, occorre riflettere su come si sia giunti a tutto questo. Prendendosi anche le proprie responsabilità: che…

di AMILCARE ALDRICH Tal Conte Giuseppi è giunto al fine in Lombardia, quando ormai si è perso il conto dei morti e degli errori commessi dal suo governo. È arrivato bello paciarotto come sempre, prima è atterrato verso le 19 a Linate, è andato a Milano, senza fare l’happy hour sui navigli memore dell’esperienza di…

di GIORGIO VIGNI Il 27/04 nella trasmissione “l’Aria che tira”, su la7, un rappresentante della polizia, di una associazione nazionale, invitava a onorare un collega morto in servizio che lascia degli orfani, morte passata sotto silenzio. Stigmatizzava anche il fatto che stesse nascendo un partito anti polizia, la quale invece merita rispetto ed è soggetta…

SE CRITICHI IL LOCKDOWN FINISCI PER ESSERE CENSURATO

di LEONARDO FACCO Chiunque abbia provato a porsi qualche domanda, oppure ad affermare tesi diverse da quelle della vulgata propagandistica di Stato, ovvero pro-clausura e pro-abolizione delle libertà individuali e costituzionali, è stato additato come un “negazionista”, un untore, finanche un criminale contagioso. Nel mentre, l’esperimento socio-economico sotto l’egida del Covid-19 (con annessa strategia del…

di ENZO TRENTIN In questo periodo emergenziale per Covid-19, con tutte le sue prescrizioni limitative, ci capita di ammazzare il tempo con riletture di vecchie pubblicazioni. E dai libri di storia riaffiorano, nel bene come nel male, personaggi che hanno lasciato un segno nella vita delle nazioni. Protagonisti che, loro malgrado, sono però incespicati nelle…

CORONAVIRUS, LEGISLAZIONE E LIBERTÀ

di MATTEO CORSINI Ho letto con interesse un articolo di Carlo Deodato, Presidente di Sezione del Consiglio di Stato, pubblicato sul Sole 24 Ore. L’articolo tratta della compressione della libertà che lo Stato ha progressivamente disposto da quando è iniziata l’emergenza sanitaria. Scrive Deodato: “Tra le tante riflessioni sollecitate dall’emergenza sanitaria in atto, merita un’attenzione…

error: Content is protected !!