martedì, Agosto 9, 2022
23.9 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Avanti: il rapporto svimez conferma che l’italia va disfatta

Da leggere

AVANTIRICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

I dati pubblicati in questi giorni dallo Svimez, sul sempre più profondo declino del Sud, sia economico che demografico, dimostrano che 155 anni di unità statuale italiana hanno prodotto molti più guasti che benefici per quelle terre.

Con il Sud non ha funzionato la politica semicoloniale, applicata dai Savoia fino al disgraziatissimo trasferimento della capitale a Roma.
Non ha funzionato la politica clientelare durata fino all’avvento del fascismo, e non a caso contestata già a fine ‘800 dal primo movimento separatista lombardo, quello per la costituzione dello “Stato di Milano”.
Non ha funzionato nemmeno la politica autoritaria e statalista voluta da Mussolini, servita soltanto per costruire enormi apparati burocratici, destinati a trasformarsi in carrozzoni pubblici nel Dopoguerra.
E non ha funzionato, infine, la politica partitocratica, incentrata sulla creazione di debito pubblico, per finanziare assunzioni di massa nel Sud, e sul successivo sfruttamento fiscale della Lombardia, per mantenere quella folla di dipendenti pubblici privi di utilità alcuna, come dimostra il livello di inefficienza dei servizi proprio nel Sud, dove tali dipendenti si concentrano.

Questa storia unitaria, iniziata male e finita peggio, deve terminare. Per quanto lunga e complessa possa essere la strada, la Regione Lombardia dovrà progressivamente scindere il proprio destino da quello dello stato italiano.
Se non vogliamo che la MagnaGrecia, dipendente e drogata dalle tasse lombarde, divenga davvero un’altra Grecia, troppo grande, però, per non trascinare con sè anche noi nel baratro del sottosviluppo cronico, dobbiamo incamminarci senza indugi lungo il sentiero dell’autogoverno.

Passo dopo passo, un pezzo alla volta, riportiamo il governo a casa. Lungo il sentiero dell’autonomia, fino all’indipendenza.  

Movimento Avanti

- Advertisement -

Correlati

3 COMMENTS

  1. Finché la gente fa la fila a pagare tutti i balzelli e tasse demenziali non si va da nessuna parte. Una soluzione sarebbe tornare ai stati preunitari(sinceramente invasi illegalmente con spargimento di sangue di innocenti) ma ci sono troppi italioti
    Convinti. Una protesta fiscale sarebbe ottima
    Ma bisogna farla ad oltranza e tutti d’accordo essere preparati dalla reazione dello stato. In un meccanismo creato come questo non succederà mai ognuno ha qualcosa da perdere diventando schiavo e ricattabile (non solo statali ma tutta la massa burocratica che lavora a sostegno fiscale per il cittadino) più pensionati e altre categorie che sono la maggioranza. Faremo
    Una brutta fine soccomberemo in una lenta agonia

  2. Ah, si?
    Bene e come ci riesci senza attuare una protesta fiscale diffusa, convinta e perdurante?
    Con le assemblee, con le finte votazioni, con le adunate sul Po , con i mugugni?
    No di certo.

    • Pienamente d’acordo con Einstein… Maroni e Zaja stanno perdendo occasione storica per fare squadra in questo senso, mostrando un fronte comune Veneto e Lombardo. Fallitaglia non mollerà mai l’osso senza una protesta forte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti